Nuovo Taptor – EMO 2019

Utensili più utilizzati per la fresatura dei metalli

La fresatura dei metalli consiste in una lavorazione meccanica finalizzata a modellare pezzi di vario tipo in forme piane o complesse. Tale processo avviene utilizzando un macchinario particolare, che prende il nome di fresatrice o CNC (Centro di lavoro a controllo numerico computerizzato), che può essere un centro di tornitura-fresatura nel caso in cui effettui entrambe le lavorazioni.

Nel caso in cui sia necessario operare con ritmi produttivi molto elevati, la fresatura dei metalli avviene attraverso l’utilizzo di macchinari transfer dedicati.

In linea generale, la fresatura è un processo che richiede sempre la rotazione di un utensile tagliente a cosiddetta “geometria definita”. Tale utensile per fresatura viene montato su un mandrino e poi movimentato con l’ausilio di appositi assi motorizzati.

Chiaramente, fresa e inserti saranno definiti sulla base del tipo di metallo da lavorare.

La fresatura dei metalli: attenzione alle variabili dei diversi materiali

Nel caso ad esempio della fresatura dell’acciaio, bisognerà tenere presente che la lavorabilità di questo materiale è molto variabile e dipende dai suoi elementi leganti, dal suo processo di fabbricazione e persino dal suo trattamento termico. In questo caso la fresatura dovrà quindi evitare criticità in fase di lavorazione, come scheggiature o formazione di bave e taglienti di riporto.

Se il materiale da lavorare è l’alluminio, bisognerà tenere conto che esso comprende anche leghe particolari, a base di zinco, rame e magnesio e che la sua lavorabilità varia a seconda della quantità di silicio contenuto. In linea generale, per la fresatura di un metallo come l’alluminio bisognerebbe scegliere una velocità di taglio superiore così da migliorare le prestazioni del tagliente, utilizzare fluido da taglio in modo da evitare fenomeni di incollamento, ed evitare errori dimensionali utilizzando macchinari con funzione “look ahead”.

Infine, nel caso in cui si debba operare su metalli come titanio o superleghe resistenti al calore HRSA (a base di nichel, ferro e cobalto), la principale criticità da tenere conto nella scelta degli utensili da fresatura e della tipologia di lavorazione riguarderà la difficile lavorabilità dei materiali. Le macchine da utilizzare dovranno di conseguenza essere molto potenti e caratterizzate da un’elevata rigidità, tenuto conto che l’operazione genererà alte temperature che potrebbero limitare la velocità di taglio e provocare problematiche di scheggiatura e usura a intaglio.

Utensili per fresatura: la proposta Emuge-Franken

Emuge-Franken ha sviluppato un’accurata gamma di soluzioni che tengono conto delle molteplici tipologie di fresatura e dei più diversi materiali da taglio. Tutti gli utensili per fresatura a marchio sono caratterizzati da elevati standard di qualità e da un’assoluta precisione in termini di performance, così da rispondere ad esigenze produttive anche gravose.

Emuge-Franken mette a disposizione una produzione di utensili per fresatura molto ampia, che include frese standard in HSS e metallo duro ma anche frese speciali con elevata precisione di forma e profilo, così come frese cilindriche in PCD e CBN.

L’azienda offre al professionista una gamma di frese progettate per rispondere a qualunque esigenza di lavorazione. Tra le frese proposte:

  • A candela
  • Sferiche
  • Toriche
  • A segmenti circolari
  • Coniche
  • Microfrese
  • Frese a manicotto

Entrate subito in contatto con gli esperti Emuge-Franken per definire i migliori utensili per fresatura per la vostra produzione.

09/12/2019 | Blog