Quali sono gli utensili per la filettatura?

Quali sono gli utensili per la filettatura?

Gli utensili per la filettatura sono utilizzati per dare vita a strutture particolari che prendono appunto il nome di “filetto”, ossia di un solco ad andamento elicoidale e che si presenta inciso su una superficie conica o cilindrica.

In termini di metodiche di lavorazione, il processo di filettatura può avvenire attraverso diverse modalità:

  • Asportazione di truciolo
  • Rullatura (o ricalcatura)
  • Fusione
  • Stampaggio

Di norma, la filettatura prevede l’avvitamento di utensili filettati sulla superficie che deve essere lavorata: questi utensili, quando destinati alla produzione di filettature esterne (viti), prendono il nome di filiere. Al contrario, quelli deputati alla realizzazione di filettature interne (madreviti), vengono chiamati maschi.

Diversamente, si può procedere alla filettatura di un pezzo incidendolo direttamente tramite un tornio, una macchina utensile che consente anche la realizzazione di filettature speciali, come quelle non normate oppure a passo variabile, oppure operazioni su pezzi di grandi dimensioni.

Cenni sulle tipologie di filettatura

Qualunque operazione di filettatura è sempre orientata all’eccellenza in termini di finitura e alla produttività e precisione della lavorazione, che come accennato può essere effettuata in diverse modalità.

La tornitura dei filetti è una lavorazione altamente produttiva e ideale a una produzione in vasta scala perché adatta al più ampio numero di profili di filetto. In questo caso, i componenti da lavorare vengono posizionati nel centro di lavoro (tornio) e filettati attraverso l’incisione diretta dell’utensile attraverso una serie di rotazioni.

La tornitura è una metodica semplice dal punto di vista concettuale e molto diffusa a livello industriale, poiché offre il vantaggio di produrre livelli di finitura superficiale di buona qualità ed è una lavorazione dall’eccellente rapporto tra qualità del prodotto finito e investimento di risorse.

La filettatura è inoltre possibile anche attraverso un’operazione di fresatura, nel corso della quale i filetti sono i risultato di movimenti circolari in rampa tramite un utensile rotante. In questo caso, l’utensile attuerà un movimento laterale finalizzato a creare il passo del filetto.

La fresatura dei filetti non è una lavorazione diffusa quanto la tornitura, ma si rivela particolarmente indicata in particolari applicazioni, come la lavorazione di grandi pezzi che sarebbe difficoltoso montare sul tornio, di componenti con pareti sottili ed elevata sporgenza, oppure asimmetrici e non rotanti, o di materiali difficili che potrebbero generare alte forze di taglio.

Gli utensili per filettatura: la proposta Emuge-Franken

Disporre dei corretti utensili per filettatura permette di lavorare in modo agevole e funzionale profili di ogni tipo, dai più semplici e comuni fino ai più complessi. In questo senso, dunque, sono disponibili nel catalogo Emuge-Franken i più svariati utensili progettati per componenti, profili e passi di filetto differenti, sia per filetti interni che esterni.

L’alto grado di specializzazione di Emuge-Franken nel campo della tecnologia di produzione delle filettature permette l’individuazione, da parte del professionista, dell’utensile per filettatura adatto a qualunque tipo di lavorazione.

In particolare, Emuge-Franken propone a catalogo una vasta gamma di:

  • Maschi a tagliare
  • Maschi a rullare
  • Filiere
  • Frese a filettare
  • Rulli filettati

I consulenti dell’azienda sono a disposizione del professionista in caso di necessità di produzione particolari, attraverso l’offerta di soluzioni su misura per utensili rotanti a filettare per qualunque tipologia di macchina e materiale.

Vi aspettiamo per una consulenza sullo sviluppo dei vostri processi produttivi.

09/12/2019 | Blog